link Porno

live chat

Login

Username:

Password:

Remember me



Lost Password?

Register now!

Who's Online

8 user(s) are online (5 user(s) are browsing Storie Erotiche)

Members: 0
Guests: 8

more...

Themes


(2 themes)

.:.

eXTReMe Tracker

sexy video chat - live show

racconti gay : La prima volta
Posted by admin on 2008/11/21 18:04:35 (5840 reads)


La mia prima esperienza omosessuale la ebbi due anni fa, all'età di 22 anni ed ha lasciato in me un ricordo indelebile.

La mia prima esperienza omosessuale la ebbi due anni fa, all'età di 22 anni ed ha lasciato in me un ricordo indelebile.
Quell'estate mi ero appena lasciato con la mia ragazza, una storia durata un anno che mi aveva coinvolto molto, soprattutto da un punto di vista sessuale e per dimenticare avevo deciso di fare una vacanza in Calabria con un gruppo di amici di vecchia data, all'apparenza nulla di straordinario dunque. Il progetto era di partire in sei, 5 facenti parte del solito gruppo ed un sesto amico di uno di questi che, single disperato, si era aggiunto all'ultimo momento. Di lui sapevo solo che si chiamava Marco e che aveva 20 anni: sinceramente non mi ero preoccupato di avere certo notizie più dettagliate. Lo vidi perciò solo la mattina della partenza e ne rimasi inspiegabilmente subito attratto. Non capii perché, ma mi suscitò immediatamente una simpatia folle e sentivo dentro di me di volergli diventare a tutti i costi simpatico. Aveva un fisico perfetto con pettorali ed addominali invidiabili che scoprii ben presto erano frutto di continui allenamenti in una squadra di nuoto.
Durante il viaggio diventammo subito amici come se ci conoscessimo da sempre e la cosa mi dava una sensazione di felicità lì per lì inspiegabile. Quando giungemmo a destinazione nel residence che avevamo prenotato finimmo in camera assieme e per giunta in quella col letto matrimoniale che non voleva nessuno perché era parsa subito la più calda. Eravamo sudatissimi dal viaggio ed iniziarono i turni per le docce e, visto che c'era un solo bagno, si decise di farla in due per sbrigarsela prima. Nella mia vita avevo fatto centinaia di docce insieme ad amici, ma ricordo che quella volta ebbi subito un leggero turbamento, quasi una certa vergogna all'idea di farla con Marco. Mi sentivo strano, ma non riuscivo certo a catalogare tutte quelle sensazioni.
Quando toccò a noi entrammo in bagno, ci spogliammo e finimmo subito sotto l'acqua gelata, lui aveva un fisico perfetto, già abbronzato, che sotto l'acqua risaltava in modo incredibile. Fu lì che per la prima volta pensai che era davvero bello e posai l'occhio sul suo cazzo, splendido anche quello, lungo, sottile, ma straordinariamente proporzionato. Non avevo mai osservato così l'uccello di un uomo, ma mi parve la cosa più naturale del mondo osservare come se lo toccava e scappellava insaponandosi. Certo, pensai, le deve far davvero impazzire le ragazze con quell'arnese!
Per i primi giorni tutto fu regolare, spiaggia, bagni, partite a beach volley e alla sera la doccia con Marco.
Il fatto strano accadde la quinta notte della nostra permanenza in Calabria. Faceva caldo ed io avevo il sonno agitato. Ricordo che mi svegliai di soprassalto e vidi con chiarezza il volto di Marco a poca distanza da me che mi osservava. Lui si ritirò subito e mi disse: "Scusa, non volevo, ti avevo visto così agitato...". La cosa mi parve strana, perché mi guardava in quel modo? Non riuscii più a dormire, ero agitato e non capivo perché. Ad un certo punto sentii la sua mano afferrare la mia e stringerla sotto il cuscino. Fu una sensazione indescrivibile, mista di eccitazione, paura e sorpresa. In un lampo capii cosa provavamo l'uno per l'altro e lasciai fare.
Mi girava la testa lo sentii accarezzarmi il petto e mi accorsi che avevo una erezione prepotente in atto. La sua mano scese dolcemente e me lo afferrò cominciando a masturbarmi. Un brivido mi percorse tutto, ero spaventato come un adolescente, ma mi accostai a lui e feci altrettanto. Il suo uccello era duro e morbido allo stesso tempo, tenero al tatto come quello di un sedicenne. Lui allora si chinò su di me e me lo prese in bocca. Fu in assoluto la sensazione più forte che ho provato in vita, mai nessuna ragazza me ne aveva donate di simili e venni subito, a fiotti nella sua bocca senza neppure accorgermene.
Lui ingoiò tutto, poi si avvicinò a me e cominciò a baciarmi in bocca. Fu una sensazione fortissima, la sua lingua, la sua saliva, il mio sperma si mescolavano insieme in un aroma straordinario. Marco allora mi venne sopra e mi eiaculò sul petto lanciando dei getti lunghissimi che mi inondarono del suo seme caldo e mi mandarono in estasi.

Rating: 0.00 (0 votes) - Rate this News -


Other articles
2013/12/2 15:00:00 - Sorridi mentre ti spogli
2013/9/26 17:20:00 - La verità
2013/9/18 17:20:00 - L'accordo
2013/9/17 14:20:00 - La caffetteria
2013/9/11 17:10:00 - Le notti dei sogni



Bookmark this article at these sites

                   

scambio traffico





.-.-.-.-.-.-.

Iscriviti subito a BannerPromotion.it

storie erotiche

eros_h_1002
eros_h_1117
eros_h_1137
eros_h_1277
eros_h_1443
eros_h_3024
eros_h_40023
eros_h_40043
eros_h_4022700

sex Tv